Categoria: Eventi 2018

SERVIZIO CIVILE REGIONALE VENETO

Il 17 Luglio 2018 è stato pubblicato un bando per la selezione di giovani da impiegare in progetti di Servizio Civile Regionale in Veneto che si avvieranno a dicembre 2018.
La domanda di partecipazione (allegato C e allegato D del bando in allegato alla mail), indirizzata direttamente all’Ente che realizza il progetto prescelto, deve pervenire allo stesso entro e non oltre le ore 14.00 del 17 settembre 2018.

Possono partecipare alla selezione le/i giovani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:
– essere cittadine/i italiane/i o comunitarie/i, residenti o domiciliate/i in Veneto;

– essere cittadine/i non comunitarie/i, regolarmente soggiornanti in Italia e residenti o domiciliate/i in Veneto.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.
Non possono presentare domanda le/i giovani che:
– già prestano o abbiano prestato servizio civile regionale in qualità di giovani volontarie/i ai sensi della legge regionale n. 18 del 2005, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista;

– abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo.

Per altre informazioni

LIBRI À BUFFET

Villa Pisani ha il piacere di presentare Libri à Buffet, tre sabati d’agosto dedicati alla letteratura e al buon cibo. Gli appuntamenti offrono la possibilità di incontrare tre autori di libri noir e degustare, nel giardino di Villa Pisani, un menù ispirato ai loro successi letterari. Un’occasione conviviale e informale in cui poter incontrare Gianluca Morozzi, Giampaolo Simi e Marilù Oliva e assaporare i piatti proposti da Osteria Nova, Beeriot e Osteria Mazzini.

SABATO 4 AGOSTO ore 19.45 – Menù a cura di OSTERIA NOVA
GLI ANNIENTATORI di Gianluca Morozzi
In una Bologna rovente e assolata, Giulio Maspero, un giovane scrittore inconcludente e senza prospettive, spera di riuscire a terminare il suo nuovo romanzo e, così, di spiccare il volo, guadagnandosi fama e fortuna. Ma come fare, se la ricca fidanzata ha scoperto i suoi numerosi tradimenti e l’ha messo in mezzo a una strada? Per fortuna un volgare e chiassoso disegnatore di fumetti porno-pulp con cui ha avuto a che fare in passato gli offre un tetto: essendo in partenza per il Sudamerica, ha bisogno di qualcuno che gli annaffi le piante. Finalmente un appartamento tutto per lui, e soprattutto gratis, come rifiutare? Ma la casa alla periferia di Bologna dove Giulio si ritrova ha qualcosa di minaccioso, e così i condomini, tutti appartenenti alla stessa famiglia, invadente e soffocante…

GIANLUCA MOROZZI è nato a Bologna nel 1971. Dopo gli esordi con la piccola casa editrice ravennate Fernandel, di cui è diventato direttore editoriale, ha raggiunto il grande pubblico grazie al romanzo “Blackout”, un thriller interamente ambientato all’interno di un ascensore. Oltre ai romanzi già pubblicati, ha all’attivo numerosi racconti, inseriti in diverse antologie. Nella sua produzione sono frequenti i riferimenti alle esperienze personali, in particolare quelle inerenti la fede calcistica per il Bologna FC e – soprattutto – la musica.

Sabato 11 agosto ore 19.45 – Menù a cura di BEERIOT
COME UNA FAMIGLIA di Giampaolo Simi
Un omicidio viene compiuto tra colline dolci e bellissime della Versilia, e una madre e un padre capiscono, pagina dopo pagina, che a compierlo potrebbe essere stato il loro perfetto ed amatissimo figlio. Ma che cosa deve fare un genitore? Può provare a nasconderlo e portarsi dietro questa colpa per sempre? O bisogna consegnarlo alla giustizia, a se stesso e al mondo? Quel bambino dolce e ubbidiente come ha potuto diventare una bestia feroce in pochi anni?  Come una famiglia è inquietante, agisce nelle trame più scure dell’animo, indaga le dinamiche familiari dei colpevoli, sempre in bilico tra bellezza ed orrore. Proteggere chi amiamo ci rende colpevoli o la nostra anima verrà salvata perché insistiamo ad agire secondo il più puro degli intenti?

GIAMPAOLO SIMI si è sempre interessato prevalentemente di narrativa di genere, dal fantastico all’horror, dal giallo al noir. Ha esordito nel 1996 con il romanzo “Il buio sotto la candela”, pubblicando poi “Direttissimi altrove”, “Figli del tramonto”, “Tutto o nulla”, “L’occhio del rospo”. Per Einaudi Stile libero ha pubblicato “Il corpo dell’inglese”, “Rosa elettrica” e ha scritto un racconto per l’antologia “Crimini italiani”.

Menù della serata a cura di BEERIOT
Scarpaccia di Camajore + Weisse beer birrificio GANTER
Insalata di farro al sapore di mare + Pater liven Blanche beer
Pecorino toscano, finocchiona e focaccia genovese + Keep up Amber lager
Cheescake con gelatina Kriek + Kriek Beer

Sabato 25 agosto ore 19.45 – Menù a cura di OSTERIA MAZZINI
LE SPOSE SEPOLTE di Marilù Oliva
Dove sono finite quelle donne misteriosamente sparite da anni, mogli e madri di cui i mariti sostengono di non sapere nulla? Uno dopo l’altro, i loro corpi vengono ritrovati grazie a un killer implacabile che costringe chi le ha fatte scomparire a confessare dove si trovano le loro ossa e poi uccide i colpevoli, sempre assolti dai tribunali per mancanza di prove. Il rituale è feroce e spietato: l’assassino vuole così rendere giustizia alle spose sepolte. I pochi indizi lasciati sulla scena del crimine conducono a un piccolo paese, nell’Appennino bolognese, governato da una giunta completamente al femminile. Il team investigativo si trova catapultato in una realtà di provincia quasi isolata dal mondo, con una natura montana che fa da contorno e molti misteri avvolti nella nebbia. Un inquietante enigma conduce gli inquirenti a un’azienda farmaceutica che sta sintetizzando un anestetico speciale: lo stesso utilizzato dal serial killer come siero della verità per far confessare i colpevoli. Ma quanti altri segreti si nascondono dentro i confini del piccolo paese?

MARILÙ OLIVA insegna lettere al liceo. Ha pubblicato racconti per il web e testi di saggistica. Ha collaborato con diverse riviste letterarie. Tra i suoi libri “¡Tú la pagarás!” (Elliot 2011), “Fuego” (Elliot 2011) e “Mala Suerte” (2012).

Il progetto è realizzato da Ecche Book e Euganea Movie Movement, in collaborazione con Libreria Fahrenheit.

Presentazione + cena a buffet: 20 euro
La prenotazione è obbligatoria.
Info & prenotazioni: 042974309 | 3284216254 | info@villapisanimonselice.it
In caso di pioggia gli appuntamenti si svolgeranno all’interno della villa.

ESTATE AL CINEMA

DAL 4 LUGLIO  ALL’ 8 AGOSTO 2018

Quest’estate il cinema all’aperto di Monselice scende dalla Rocca e si trasferisce a Villa Pisani. Cinque serate estive da trascorrere nel giardino della Villa con alcuni dei film più belli dell’ultima stagione cinematografica.
Finalmente abbiamo un cinema anche a Monselice…. ma all’aperto!

4 luglio: ELLA & JOHN di Paolo Virzì
con Helen Mirren, Donald Sutherland, Christian McKay, Janel Molone
Italia, 2017, 117′
The Leisure Seeker è il soprannome del vecchio camper con cui Ella e John Spencer andavano in vacanza coi figli negli anni Settanta. Una mattina d’estate, per sfuggire ad un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, la coppia sorprende i figli ormai adulti e invadenti e sale a bordo di quel veicolo anacronistico per scaraventarsi avventurosamente giù per la Old Route 1, destinazione Key West. John è svanito e smemorato ma forte, Ella è acciaccata e fragile ma lucidissima. Il loro sarà un viaggio pieno di sorprese.

11 luglio: THE SHAPE OF WATER – LA FORMA DELL’ACQUA di Guillermo Del Toro
con Sally Hawkins, Michael Shannon, Richard Jenkins, Doug Jones, Michael Stuhlbarg
USA, 2017, 123′
Elisa, giovane donna muta, lavora in un laboratorio scientifico di Baltimora dove gli americani combattono la guerra fredda. Impiegata come donna delle pulizie, Elisa è legata da profonda amicizia a Zelda, collega afroamericana che lotta per i suoi diritti dentro il matrimonio e la società, e Giles, vicino di casa omosessuale, discriminato sul lavoro. Diversi in un mondo di mostri dall’aspetto rassicurante, scoprono che in laboratorio (soprav)vive in cattività una creatura anfibia di grande intelligenza e sensibilità.
Premio Oscar come Miglior regia, film, colonna sonora e scenografia e Leone d’oro alla Mostra del Cinema di Venezia.

18 luglio: FINCHÉ C’È PROSECCO C’È SPERANZA di Antonio Padovan
con  Giuseppe Battiston, Teco Celio, Liz Solari, Roberto Citran, Silvia D’amico, Babak Karimi
Italia, 2017, 101′
Il conte Desiderio Ancillotto è proprietario di un vasto terreno dedicato alle vigne e di una gran bella villa, ma il suo modo di lavorare la terra, senza pesticidi e facendo “riposare” parte del terreno, è considerato da altri una pessima strategia d’affari. Ancillotto si suicida, però è comunque al centro delle indagini quando iniziano a venire uccise persone legate al cementificio che lui riteneva inquinasse la zona. A investigare sul caso c’è l’ispettore Stucky (ma si legge: Stucchi), che con il suo fare placido e pacioso cerca di conquistare la chiusa gente del posto per arrivare alla verità.

25 luglio: A CASA TUTTI BENE di Gabriele Muccino
con Stefano Accorsi, Carolina Crescentini, Elena Cucci, Tea Falco, Pierfrancesco Favino
Italia, 2018, 105′
Pietro e Alba festeggiano cinquant’anni d’amore. Dal loro matrimonio sono nati Carlo, Sara e Paolo, imbarcati con coniuge, prole, zie e cugine per un’isola del Sud. In quel luogo ameno, in cui Pietro e Alba hanno speso il loro tempo più bello, si riunisce una famiglia sull’orlo di una crisi di nervi. Carlo, separato da Elettra, è vessato da Ginevra, la nuova e insopportabile consorte, Sara, sposata con Diego, cerca di recuperare un matrimonio alla deriva, Paolo, cacciato dalla moglie e disprezzato dal figlio a causa di un tradimento, gira a vuoto e finisce a letto con la cugina.

8 agosto: COCO di Lee Unkrich e Adriana Molin
USA, 2017, 109′
Miguel è un ragazzino con un grande sogno, quello di diventare un musicista. Peccato che nella sua famiglia la musica sia bandita da generazioni, da quando la trisavola Imelda fu abbandonata dal marito chitarrista e lasciata sola a crescere la piccola Coco, adesso anziana e inferma bisnonna di Miguel. Il giorno dei morti, però, stanco di sottostare a quel divieto, il dodicenne ruba una chitarra da una tomba e si ritrova a passare magicamente il ponte tra il mondo dei vivi e quello delle anime.

Inizio spettacoli: ore 21.15
Biglietto unico : 5 euro
In caso di pioggia le proiezioni si svolgeranno all’interno della villa.

Continua a leggere

BUENOS AIRES: IL TANGO, L’EMIGRAZIONE ITALIANA

Buenos Aires: il tango, l’emigrazione italiana attraverso una serie di fotografie, manifesti e film ripercorre la storia del Tango, dagli esordi in Buenos Aires ai principali talenti, interpreti e musicisti.
Genere in evoluzione e crescita continua, il Tango è, nel contempo, espressione musicale di un popolo, linguaggio comune per ampie fasce etniche e culturali e ispirazione e ricerca continua per coloro che, in Italia come altrove, ne subiscono tuttora il fascino.
Il tango è nato come sintesi/contaminazione di molte culture (Europa dell’Est, cultura ebrea, Mediterraneo, Francia, Italia, mondo arabo e africano, Spagna moresca) e Buenos Aires, patria metropolitana del Tango, è un luogo di approdo di  milioni di italiani che di conseguenza hanno dato un grande contributo alla creazione, allo sviluppo e al consolidamento di questo genere musicale. I grandi del Tango trovano nell’emigrazione italiana artisti straordinari: Enrique Santos Discepolo, Francisco Canaro, Anibal Troilo, Osvaldo Pugliese, Juan D’Arienzo, Enrique Cadiamo, Pasquale Contursi autore del primo testo del tango canción, Piero Fontana (alias Hugo del Carril), Astor Piazzola.

La mostra è realizzata in collaborazione con l’Associazione per la Promozione della Cultura Latino Americana in Italia (APCLAI) e il Festival del Cinema Latino Americano di Trieste.

DAL 22 SETTEMBRE AL 27 OTTOBRE 2018

PARTNERS / SPONSOR: Comune di Monselice e Apclai

Continua a leggere

IL GUSTO DEL CINEMA

Nell’immaginario collettivo, per godersi veramente un film bisogna attrezzarsi con pop corn o patatine. Noi proponiamo un viaggio tra il sapore e il gusto per assaporare il cinema fino in fondo con degustazioni e proiezioni di film a tema.

NOVEMBRE 2018

Partners / Sponsor: Comune di Monselice

Continua a leggere