BUENOS AIRES: IL TANGO, L’EMIGRAZIONE ITALIANA

Buenos Aires: il tango, l’emigrazione italiana attraverso una serie di fotografie, manifesti e film ripercorre la storia del Tango, dagli esordi in Buenos Aires ai principali talenti, interpreti e musicisti.
Genere in evoluzione e crescita continua, il Tango è, nel contempo, espressione musicale di un popolo, linguaggio comune per ampie fasce etniche e culturali e ispirazione e ricerca continua per coloro che, in Italia come altrove, ne subiscono tuttora il fascino.
Il tango è nato come sintesi/contaminazione di molte culture (Europa dell’Est, cultura ebrea, Mediterraneo, Francia, Italia, mondo arabo e africano, Spagna moresca) e Buenos Aires, patria metropolitana del Tango, è un luogo di approdo di  milioni di italiani che di conseguenza hanno dato un grande contributo alla creazione, allo sviluppo e al consolidamento di questo genere musicale. I grandi del Tango trovano nell’emigrazione italiana artisti straordinari: Enrique Santos Discepolo, Francisco Canaro, Anibal Troilo, Osvaldo Pugliese, Juan D’Arienzo, Enrique Cadiamo, Pasquale Contursi autore del primo testo del tango canción, Piero Fontana (alias Hugo del Carril), Astor Piazzola.

La mostra è realizzata in collaborazione con l’Associazione per la Promozione della Cultura Latino Americana in Italia (APCLAI) e il Festival del Cinema Latino Americano di Trieste.

DAL 22 SETTEMBRE AL 27 OTTOBRE 2018

PARTNERS / SPONSOR: Comune di Monselice e Apclai

  • Logo Comune Monselice
  • Logo- Apclai